Italian National 2017/2018, Bologna – Diario del Capitano

REPORT ITALIAN NATIONAL CHAMPIONSHIP 2017/2018

“WHO YOU GONNA CALL? I’M AFRAID OF NO GHOSTS!”

Ed ecco finalmente anche il mio report del National Italiano 2017/2018, svoltosi a Bologna il 10-11 marzo.

Nonostante l’assenza dell’ultimo minuto dell’influenzato Adriano Grassi (ma come vedremo poi, è grazie all’assenza della sua proverbiale sfiga che riusciremo a portare a casa ottimi risultati xD), riusciamo ad essere in 5 NES (oltre a me, Dario “Kall” Calandra, Mirco “vektor92” Cleva, Marco “PV” Pividori e Giovanni Baccara, al suo primo National) più l’infiltrato Dario Olivieri, condiviso con i DefconAces.

Il viaggio d’andata vola sulla colonna sonora del nostro film preferito dell’ultimo periodo, visto il meta degli ultimi tornei:

Arriviamo all’albergo e incontriamo subito i ValLudici e il nostro Dario Olivieri nella hall! Scambiamo quattro chiacchiere, una birra in compagnia, ma poi il dovere ci chiama… e approfittiamo dell’inizio tranquillo del torneo la mattina seguente (ore 10/10.30) per fare altre tre-quattro partite sui nostri mat improvvisati! xD

Mirco a suo agio dietro ad un tavolino inamovibile di 7 tonnellate.

Io che mi ricordo perché non giocavo Inquisitore da un bel po’… 4 tripli blank al primo ingaggio col Ghost.

“Che cavolo gioco domani??”

Kall, anche lui reduce dall’influenza e dunque con poco testing negli ultimi giorni, decide di riproporre la sua versione della Nymanda con cui ha vinto la svizzera al regional di Legnano prima di cadere in top16; Pivi porta una bella lista imperiale che abbiamo testato essere resistente contro i Ghost (Lone Wolf Ryad con Stealth e x7, Omega Leader e l’onnipresente Quickdraw) ma che non ha provato contro altre liste causa mancanza di tempo; Giovanni una lista scum anti-Ghost con Partybus con Boba e Greedo e due Scurrg missilati con Harpoon; Holly una Ghost-Fenn, che ad essere sinceri ha iniziato a giocare già prima che si diffondesse ovunque, da prima del regional di Mestre (vinto da Mirco!).
Infine, Mirco ed io, dopo una quantità incredibile di partite negli ultimi 3-4 giorni pre-torneo, decidiamo di portare entrambi una tripla wookiee, ottimo counter ai Ghost (che ci aspettavamo in realtà in numero decisamente superiore) e resistente in generale contro le altre tipologie di liste.
Per me è una conferma visto che l’avevo già portata al regional di Legnano, dove avevo incontrato la bellezza di 0 Ghost-Fenn (indovinate quante ne incontrerò invece al National… ;P) e avevo conquistato il 4° nono posto ai Regional della mia carriera. xD

WOOKIEES UNCHAINED
Lowhhrick (35)
Auzituck Gunship (28), Expertise (4), C-3PO (3)
Wookiee Liberator (32)
Auzituck Gunship (26), Expertise (4), Courier Droid (0), Tactician (2)
Wookiee Liberator (32)
Auzituck Gunship (26), Expertise (4), Courier Droid (0), Tactician (2)
Total Points: 99

Purtroppo nella fretta dell’ultimo secondo, decidendo di giocare a 99 punti e cancellando il Breach Specialist da Lowhhrick, ho scordato di aggiungere il terzo Courier Droid alla lista consegnata ai Judge, ma poco male!

Alla fine siamo 73 giocatori, un buon numero anche se peccato per le diverse e immancabili defezioni dell’ultimo minuto. Tra i partecipanti anche la famiglia Reed, con il campione nazionale italiano in carica Tom Reed!
Per gli amanti delle statistiche, eravamo 42 ribelli, 23 imperiali e 8 scum, statistica che segue un po’ il trend dell’ultimo periodo, con i ribelli dominatori assoluti per varietà di liste top tier, gli imperiali in ripresa con il ritorno di Palpatine e gli scum in debito di ossigeno dopo il nerf delle Jumpmaster (:’-S) e un meta ancora troppo bombarolo per il buon vecchio Fenn Rau.

La location allestita dal team AsmoPlay Italia è ottima e contemporaneamente si svolgono i National anche di Assalto Imperiale e Destiny!


1° ROUND contro Federico Fantini dei Death Star Gunners:

Kanan Jarrus (53)
VCX-100 (38), Fire-Control System (2), Twin Laser Turret (6), Rey (2), Gunner (5)
Lothal Rebel (47)
VCX-100 (35), Accuracy Corrector (3), Twin Laser Turret (6), Lando Calrissian (3)
Total Points: 100

“Non volevi giocare contro i Ghost?? Eccotene due!!” cit. Zanco

Primo match contro non uno, ma ben due Ghost!! E’ una build resistente che sfrutta al meglio gli evade in difesa dati dall’azione e da Lando (personalmente visto giocare pochissimo, ma niente male, assicurava a Federico praticamente sempre un Focus e un Evade!), tuttavia affidandosi in attacco principalmente alle TLT ha qualche difficoltà a penetrare le solide difese dei miei wookiee. Federico si fa inseguire attraverso il campo di asteroidi per sfruttare qualche difesa in più e spezzare la mia formazione, ma alla fine le Auzituck riescono a chiudere i Ghost nell’angolo del campo e, prima il più vicino Lothal Rebel e poi Kanan, lasciano il match con due Auzituck praticamente integre e una rimasta con 3 o 4 scafi.

VITTORIA 100-0


2° ROUND contro Federico Bostrenghi dei DefconAces:

Captain Nym (51)
Scurrg H-6 Bomber (30), Veteran Instincts (1), Twin Laser Turret (6), Extra Munitions (2), Harpoon Missiles (4), Cad Bane (2), Bomblet Generator (3), Proximity Mines (3), Guidance Chips (0)
Sol Sixxa (49)
Scurrg H-6 Bomber (28), Deadeye (1), Twin Laser Turret (6), Extra Munitions (2), Harpoon Missiles (4), Cluster Mines (4), Cluster Mines (4), Minefield Mapper (0), Guidance Chips (0), Havoc (0)
Total Points: 100

Questa per me è una lista fastidiosa, avendo tre navi che preferiscono giocare vicine e visto il tappezzamento sistematico del mat da parte di Federico con il Minefield Mapper (e senza contare gli Harpoon!). Iniziamo entrambi molto lentamente cercando di capire dove si svolgerà lo scontro; chiaramente il mio obiettivo è di provare a farlo uscire dal suo “recinto difensivo” formato da tre asteroidi disposti a cintura e dalle Cluster che ha sapientemente piazzato a chiudere ogni accesso alla sua metà del campo. Il suo Sixxa procede di 1 dritte e barrel verso il centro della “cintura”, in maniera da guadagnare meno terreno possibile, mentre Nym fa il giro largo puntando a prendermi sul fianco nel caso mi dirigessi dritto verso Sixxa.
Arrivamo al momento in cui Sixxa, al limite della “cintura”, deve scegliere tra ripiegare offrendomi il fianco oppure continuare ad andare dritto con l’obiettivo di tirarmi l’Harpoon all’ingaggio, prendendosi però almeno una delle sue stesse Cluster a questo turno o a quello successivo; Nym invece sarà in ogni caso sarà libero di fare quello che vuole visto che ignora le bombe!
Decido dunque di convergere su Sixxa, approfittando degli eventuali danni aggiuntivi che avrebbe potuto prendere sulle sue bombe per rimuoverlo dal campo in massimo due turni di gioco (considerando inoltre che ignorandolo sarebbe stato libero di sganciarmi Cluster addosso dal fianco grazie alla sua abilità)! Il piano riesce a metà, Sixxa rimane tramortito dall’ingaggio ma vivo con un paio di scafi, mentre i due Harpoon avversari fanno malissimo ad uno dei miei wookiee (credo fosse proprio Lowhhrick) con una sfilza di critici tra dadi indemoniati e Guidance Chips, e rimane credo con due vite.
Il turno successivo è quello decisivo! Devo assolutamente rimuovere Sixxa dal campo prima che mi superi e salvare se possibile Lowhhrick, che posiziono sul fianco di Sixxa (fuori dal suo arco): con due scafi rimasti riceverà solo il fuoco della TLT di Nym, della quale conto di evitare almeno un danno grazie al rinforzo e a C-3PO, e sarà poi libero di tirare 4 dadi a range 1 a Sixxa. Succede però quello che non doveva succedere, la TLT di Nym fa Hit-Hit-Crit e dunque triggera la condizione Arpionato, mandando Lowhhrick al cimitero e distribuendo un danno anche agli altri miei wookiee (e lasciando dunque Sixxa vivo per un altro turno)!
Sixxa muore al turno successivo, tuttavia a questo punto la partita è in salita, con Nym pieno contro un wookiee senza due scudi e l’altro con già ingenti danni causa secondo Harpoon di Nym. Separando gli wookiee, evitando dove possibile i Bomblet e giocando rigorosamente nella mia metà del campo riesco a recuperare nella damage race e alla fine arriviamo al turno-chiave con l’ultimo Liberator rimasto che si trova costretto ad andare in frontale a Nym, che a sua volta deve uscire con una 2-turn dall’angolo del mat in cui si è rifugiato. So che se Nym sopravvive la partita sarà finita, in quanto non riuscirò più a girarmi in tempo per prenderlo ed in più probabilmente morirò causa Bomblet e attacchi di TLT, quindi decido di tentare il tutto per tutto andando a range 1, avendo 4 scafi rimasti contro i 2 di Nym.
Nym tuttavia attacca per primo, e piazza allo wookiee l’unico critico che non dovevo prendere: BLINDED PILOT! 🙁
Rimango con due scafi, ma la partita è finita e Nym si allontana finendomi con un Bomblet + TLT.

SCONFITTA 49-100


3° ROUND contro Federico Sirri dei Death Star Gunners:

Poe Dameron (41)
T-70 X-wing (33), Veteran Instincts (1), BB-8 (2), Advanced Optics (2), Autothrusters (2), Black One (1)
Jake Farrell (32)
A-wing (24), Intensity (2), Veteran Instincts (1), Proton Rockets (3), Autothrusters (2), A-wing Test Pilot (0)
Fenn Rau (26)
Sheathipede-class Shuttle (20), Veteran Instincts (1), Hotshot Co-pilot (4), Flight-Assist Astromech (1)
Total Points: 99

Mi fa piacere rivedere finalmente sui tavoli il mio caro vecchio Jake Farrell! E, a posteriori, sarà la nave che più farò fatica a prendere nel corso di tutto il torneo!
L’approccio in questo caso è per me più semplice rispetto alla partita precedente: decido di avvicinarmi frontalmente e rapidamente a Poe e Fenn, ignorando Jake visto che si è portato sul fianco con l’obiettivo di aggirarmi. Tuttavia il primo ingaggio è letale per Federico, complici i dadi di difesa: Poe ci lascia subito, bucherellato dagli attacchi di tre wookiee infuriati a causa della sconfitta nella partita precedente! xD A questo punto la partita è per me in discesa: Fenn muore di lì a poco e Jake rimane da solo contro tre wookiee. Federico è in realtà molto bravo e fa tutto il possibile con Jake, abbattendo il wookiee ferito, ma tra archi a 180°, tattici e rinforzo l’impresa è dura e spesso la scelta è fra sparare con buoni modificatori ma rischiare di essere abbattuti/stressati o sopravvivere ma fare 0 o 1 danno al massimo per turno. Alla fine riesco finalmente a prenderlo ed abbatterlo.

VITTORIA 100-32


4° ROUND contro Mariavittoria Ghezzi dei Sandcrawlers:

Miranda Doni (42)
K-wing (29), Twin Laser Turret (6), Harpoon Missiles (4), Bomblet Generator (3), Long-Range Scanners (0)
Lowhhrick (31)
Auzituck Gunship (28), Selflessness (1), Rey (2)
Fenn Rau (27)
Sheathipede-class Shuttle (20), Veteran Instincts (1), Hotshot Co-pilot (4), R3-A2 (2)
Total Points: 100

Anche in questo match sono fiducioso in merito al match-up: è una lista statica che però spara meno della mia e il suo Hotshot non può nulla contro i miei Expertise, devo solo stare attento allo stressbot e all’eventuale splash damage dell’Harpooon.
Dopo qualche giro attorno agli asteroidi laterali ingaggiamo in mezzo al campo; io mi dispongo in pratica su tre file e con un asteroide sul lato, con l’obiettivo di non far sfuggire Miranda ad almeno uno dei miei Tattici ed in modo da non farla scappare agevolmente nei turni successivi con eventuali SLAM oltre le mie navi. Miranda è sicuramente il pericolo principale, dunque l’obiettivo è di non farla allontanare incolume dopo il primo ingaggio!
Non ricordo precisamente quanto accaduto, ma ci siamo scambiati sonori schiaffi e se non sbaglio dopo i primi turni un mio wookiee era importantemente danneggiato, ma con un Fenn in meno, Miranda con credo 2 o 3 scafi rimasti e doppio stressata e con Selflessness già utilizzato.
Da lì la partita è in discesa e, tolta Miranda e le sue bombe, devo solo stare attento a non far morire il wookiee danneggiato per salvare qualche punto di MoV.

VITTORIA 100-0


5° ROUND contro Matteo Bennati degli SpaceDucks:

Asajj Ventress (42)
Lancer-class Pursuit Craft (37), Push the Limit (3), Latts Razzi (2)
Thweek (30)
StarViper (28), Virago (1), StarViper Mk.II (-3), Fire-Control System (2), Autothrusters (2)
Cartel Brute (26)
M12-L Kimogila Fighter (22), Harpoon Missiles (4), Long-Range Scanners (0)
Total Points: 98

Dopo un’infinità di tempo, gioco finalmente di nuovo contro Matteo! La sua è una lista molto duttile con cui ha fatto benissimo durante tutta la stagione dei Regional ed è inoltre il giocatore scum al momento meglio piazzato in classifica, onore a lui! La lista manca però un po’ in potenza di fuoco per riuscire ad affrontare agevolmente una lista difensiva come la mia, quindi, almeno sulla carta (visto che ha comunque la possibilità di annullare i miei Expertise con lo stress di Asajj, o di arc-dodgare i miei archi di fuoco con il fastidiosissimo e agilissimo Thweek), parto favorito.
L’ingaggio è lento, Matteo ha fatto buon uso degli ostacoli per difendere il suo lato del campo e attende con le sue navi di capire da che parte deciderò di ingaggiarlo, in modo da accogliermi con un bellissimo Harpoon da parte del Kimogila e mandare Asajj lateralmente rispetto alla mia formazione in modo da stressarmi con il suo arco mobile. Mi avvicino alla fine nel corridoio più largo tra i vari asteroidi e decido di andare a tutta sul Kimogila, approfittando di una Asajj che si è spinta forse un pelo troppo sul lato (a causa proprio del nugolo di asteroidi centrale) e quindi nei primi turni non riuscirà a fare fuoco sulle mie navi nè a stressarmi. Incasso i danni dell’Harpoon, ma il Kimogila ci lascia nel giro di un paio di turni. Nel frattempo Asajj a suon di 3-turn e 3-bank si riavvicina rapidamente in range di fuoco, mentre Thweek mi bersaglia da lontano facendosi scudo dei suoi Autothrusters. I 3 dadi con il target del Fire-Control System dello StarViper non sono però sufficienti da soli a farmi danni in maniera affidabile e dunque, con gli wookiee ormai in avvicinamento, anche Thweek è costretto a ripiegare in attesa di rinforzi: decido di inseguirlo in modo da mantenere alta la pressione su di lui e da non farlo girare con una Segnor, entrambi consapevoli del fatto che uno scontro frontale con i tre wookiee sarebbe letale per lui. Inoltre ciò mi consente di mantenere comunque Asajj sul fianco, quindi negli archi ausiliari dei miei wookiee: anche lo Shadow Caster inizia a prendere danni e stress e, dopo un turno di fuoco ravvicinato con l’obiettivo di abbattere il mio wookiee ferito (che però rimane vivo con 2 o 3 scafi), anche Asajj è costretta a ripiegare per non soccombere a range 1. Essendomi girato con le Auzituck ad affrontare frontalmente Asajj, Thweek ha approfittato per allontanarsi e girarsi alle mie spalle, tuttavia manca ormai una decina di minuti e la partita è in salita per Matteo: dovrebbe abbattermi due wookiee senza perdere Asajj, essendo già Asajj a meno di 5 scafi. Decide dunque di giocare comprensibilmente in maniera conservativa, sapendo che, attualmente sul 3-1 e puntando ad un 4-2 finale con una vittoria nell’ultima partita, il MoV giocherà un ruolo fondamentale. All’ultimo turno riesco tuttavia a chiudere Thweek nell’angolo e lo StarViper cade per mano di uno dei due wookiee meno feriti.

VITTORIA 77-0


6° ROUND contro Alessandro Marmorini degli SpaceDucks:

Lowhhrick (30)
Auzituck Gunship (28), Draw Their Fire (1), Wookiee Commandos (1)
Jess Pava (27)
T-70 X-wing (25), R2-D6 (1), Selflessness (1), Integrated Astromech (0)
Gold Squadron Pilot (24)
Y-wing (18), Twin Laser Turret (6)
Ezra Bridger (19)
Sheathipede-class Shuttle (17), Trick Shot (0), R3-A2 (2)
Total Points: 100

Anche all’ultimo turno, un avversario forte e con cui non gioco da una vita: niente di meno che Alessandro Marmorini!
Nemmeno a dirlo, porta un’insalata ribelle a 4 navi. Rispetto alla Fenntastic 4, sceglie Ezra stressbot al posto dell’onnipresente Fenn Rau e un Y-Wing con TLT al posto di Rex, sacrificando Rey (solitamente presente su Lowhhrick) e la componente di controllo offerta dai Tattici a favore di una maggiore quantità di dadi rossi offerta dalla TLT.
Non ricordo molto della partita, eravamo entrambi molto stanchi. La mia tattica in questo caso era chiaramente di evitare di farsi arrivare Pava alle spalle con una Koiogran, dunque all’ingaggio ho posizionato gli wookiee su due file in modo da poterle dare almeno uno stress. In questo senso il mio approccio ha pagato e Pava, da stressata, ha dovuto scegliere tra rimanere frontalmente alle mie navi a range 1 e senza fare azioni o andare lunga oltre i miei wookiee ma perdendo un paio di turni di fuoco (cosa che ha fatto, visto che aveva anche perso due scudi al primo ingaggio). Rispetto alle mie previsioni Alessandro ha buttato nella mischia anche l’Y-Wing, con l’obiettivo di sfruttare la sua bassa PS per bloccare qualcuno dei miei wookiee. La cosa è riuscita, tuttavia l’Y non è riuscita a sparare con TLT sulla Auzituck ferita perché era a range 1 fuori arco e Lowhhrick e Ezra da soli non sono riusciti a fare abbastanza danni: Ezra è caduto in un paio di turni. Nella stanchezza generale, l’Y-Wing ferita, blocco dopo blocco, è pure uscita di qualche millimetro dal campo e da lì la partita è stata per me in discesa, con l’abbattimento anche del Lowhhrick avversario. Pava, infine de-stressatasi e giratasi con una Tallon, è riuscita ad abbattere un Liberator (e sarà decisivo per il MoV di Ale!) prima di morire a sua volta sul fuoco incrociato delle altre due Auzituck.

VITTORIA 100-32


Infine la maledizione del nono posto è stata sconfitta, 5-1 e DAY 2!!!

Classifica della Svizzera (Top 20)

Posizione Pilota Punti MoV SoS
Dante Stefanucci 6 950 0.67
Marco de Scordilli 5 962 0.52
Tom Reed 5 931 0.47
Francesco Tiselli 5 900 0.48
Carlo Tozzi 5 839 0.67
Stefano Terminiello 5 823 0.64
Marco Bonato 5 807 0.46
Dario Calandra 5 747 0.62
Marco Turchiano 5 737 0.57
10° Giacomo Pasquini 4 872 0.46
11° Dario Olivieri 4 840 0.31
12° Giovanni Di Rauso 4 825 0.57
13° Roberto Pezzutto 4 821 0.53
14° Roberto Savino 4 811 0.56
15° Alessandro Marmorini 4 810 0.77
16° Marco Peloni 4 761 0.53
17° Stefano Rossi 4 733 0.58
18° Tommaso Castagnoli 4 732 0.64
19° Lorenzo Marasca 4 723 0.61
20° Mariavittoria Ghezzi 4 680 0.47

Visto l’ottimo MoV sono addirittura secondo! Me la vedrò quindi nel primo turno di top16 nuovamente con Alessandro! Da un lato sono contento di poter rigiocare contro di lui a mente più “fresca”, dall’altro sono un po’ intimorito, dato che la regola che tutti conosciamo e che sempre si avvera dice:

“Se vinci in svizzera con un giocatore e poi lo reincontri in top, perdi sicuramente”

Bravissimi anche Kall e Holly, anche loro qualificati per la top 16!

Cena incredibile con gli altri NES e con Zanco in un locale in cui sicuramente torneremo in occasione del SoS e, arrivati in albergo, possiamo finalmente cedere alla stanchezza.

C’è però una buona notizia: la top il giorno seguente inizierà appena alle 10.30!! Il mio piano dunque è semplice: sveglia alle 6.30, doccia e rapida colazione, e poi si testa ancora un po’! xD xD
Invito anche Kall ad unirsi a me ma declina l’offerta (e a posteriori posso dirgli “te l’avevo detto di venire!!” :D) e mentre gli altri NES si preparano per il side event (che inizia invece alle 9.00), faccio in tempo a fare quattro partite contro me stesso usando la lista di Ale.

Io mentre perdo contro me stesso.

Sapendo che Ale avrebbe cambiato tattica rispetto alla partita della svizzera, provo a tenere l’Y-Wing stavolta lontano dall’azione e a cambiare l’obiettivo primario del mio ingaggio (non più stress a Pava, ma fuoco direttamente su Ezra, o in alternativa sull’Y-Wing): perdo malissimo e sullo 0-2 sale lo sconforto. xD Decido quindi di rimanere con la tattica originaria, ed effettivamente stressando Pava e stando attento a sfruttare al meglio i Tattici anche nei turni successivi al primo riesco a portare a casa un 2-2 incoraggiante, prima di rimettere in fretta e furia tutto nella Feldherr e correre al torneo!


TOP16 contro Alessandro Marmorini

Procedo con la tattica provata, tuttavia il range control nei turni prima dell’ingaggio (pensando al successivo utilizzo dei Tattici) non mi soddisfa e sono costretto a curvare con una bank l’Auzituck che si trova più vicina alle navi avversarie, per avere un approccio migliore e “stratificato” al turno successivo (in modo da riuscire a stressare Pava anche nel caso di un eventuale suo boost). Ciò mi costa due scudi a causa del tiro a range 3 di Pava: incasso e vado avanti, fiducioso.
Stresso dunque Pava, che anche in questa partita è costretta momentaneamente ad allontanarsi, tuttavia questa volta l’Y-Wing da lontano è decisamente fastidioso e la partita è apertissima. Credo, come ho detto anche ad Ale durante la partita, che meglio non potessimo giocarla, nessuno dei due!
Il suo Lowhhrick al terzo o quarto turno di fuoco cade, con il mio Lowhhrick che sopravvive invece a 2 o 3 scafi. Decidiamo entrambi di ripiegare per raggruppare le navi, io a suon di turn dietro gli asteroidi (per sfruttare C-3PO e minimizzare i danni presi da TLT, che in questi turni in realtà sono pochi perché l’Y-Wing di Ale spara molti blank), lui dovendo riavvicinarsi a Pava e avendo molte navi con uno o più stress.
Il secondo ingaggio avviene con il mio Lowhhrick sempre ben attento a mantenersi a range 3 e/o dietro ostacoli, pronto a sacrificare il suo turno di fuoco e a rientrare piuttosto il turno/i turni successivi, mentre i Liberator fanno il lavoro sporco e fanno fuori Pava, incassando qualche danno.
Il finale di partita vede l’Y-Wing di Ale sparare da lontano al mio Lowhhrick, sfruttando anch’esso gli asteroidi come copertura dai Liberator, mentre Ezra accorre alle mie spalle, poiché, uber-stressato, ci ha messo un paio di turni per girarsi e rientrare in partita.
Complici i dadi sfortunati di Ale nemmeno il mio Lowhhrick alla fine cade, e procedo dunque in top8!!

VITTORIA 100-0


TOP8 contro Giacomo Pasquini dei Sandcrawlers:

Lowhhrick (34)
Auzituck Gunship (28), Expertise (4), Tactician (2), “Chopper” (0)
Wookiee Liberator (33)
Auzituck Gunship (26), Draw Their Fire (1), Ezra Bridger (3), Maul (3)
Wookiee Liberator (33)
Auzituck Gunship (26), Expertise (4), Tactician (2), Inspiring Recruit (1)
Total Points: 100

In top 8 mi trovo infine a giocare un mirror contro il simpaticissimo Giacomo. In realtà le navi utilizzate sono le stesse ma le liste sono incredibilmente diverse! Ha anche lui Lowhhrick come terzo wookiee e due Tattici a disposizione, tuttavia niente C-3PO e invece la combo letale Ezra+Maul, intelligentemente supportata da Inspiring Recruit. In definitiva, la sua lista è molto più offensiva rispetto alla mia, che invece predilige l’aspetto tank delle Auzituck. Il match-up sulla carta non si presenta così favorevole in termini di potenza di fuoco, come dimostra anche il fatto che Giacomo ha appena vinto in top 16 contro l’altra tripla wookiee in top di Marco Bonato; inoltre le sue navi hanno una distribuzione dei punti più equilibrata, quindi per lui abbattere il mio Lowhhrick significa costringermi a distruggere almeno due delle sue navi!
Senza dimenticare poi che Giacomo sembra essere un esponente esperto del “pianto tattico”, come dimostra l’asciugamano per asciugarsi le lacrime che posiziona a bordo mat!! xD
Ho tuttavia il vantaggio di giocare a 99 punti, quindi decido di prendere l’iniziativa con l’obiettivo di gestire al meglio l’ingaggio e privare qualche wookiee avversario dei token rinforzo con qualche bump.
L’avvicinamento è abbastanza lento in quanto entrambi cerchiamo di calcolare al meglio la posizione delle navi avversarie all’ingaggio, ben sapendo che i primi due turni di fuoco decideranno la partita e considerando che, anche con un inizio lento, difficilmente finiremo ai punti vista la potenza di fuoco che le Auzituck possono esercitare in uno scontro frontale a range 1. Il primo vero turno di fuoco è a me molto sfavorevole: posiziono con una turn la mia Auzituck più vicina “a sbarramento” di fronte alle sue navi in modo da forzare due blocchi ed essere ben posizionato per un blocco (o quantomeno per sparare lateralmente) anche nel turno successivo, tuttavia le sue cannoniere, con Maul+Ezra e con qualche critico sopra la media, fanno molto più male di quanto riesca a farne io, e il mio Lowhhrick rimane a due o tre scafi ma con ben TRE carte critico!
Il turno successivo tuttavia riesco a recuperare quasi tutto lo svantaggio grazie al posizionamento: uno dei suoi wookiee non spara (credo proprio quello con Ezra e Maul) e gli altri due sono senza rinforzo a range 1 da miei due wookiee posizionati lungo il bordo del mat: il suo Liberator con Inspiring Recruit è la prima nave a cadere (non per una particolare target priority ma perché è stato quello che nei due turni si è trovato nel maggior numero di archi di fuoco), mentre il mio Lowhhrick è ancora in piedi e si appresta a evitare qualche turno di fuoco (approfittando per flippare più carte critico possibile) in quanto i suoi wookiee devono fare in tempo a girarsi.
Sono stati dei primi turni sudatissimi (forse la partita in cui ho sofferto di più in assoluto di tutto il torneo!), ma teoricamente ora ho la partita sotto controllo. Continuiamo a scambiarci schiaffi incredibili e il suo wookiee con Ezra e Maul, quando riprende a sparare, fa letteralmente i buchi ed abbatte uno dei miei Liberator, sacrificatosi in un frontale a range 1 per coprire la ritirata di Lowhhrick e fare più danni possibili prima di esplodere. Il finale, sotto gli occhi del buon Patrick (compagno di team di Giacomo), vede il mio Lowhhrick fuggire con 1 o 2 scafi da Maul (se il mio Lowhhrick cade e rimaniamo 1 vs 1 si andrebbe al final salvo!!), ma alla fine l’altro mio Liberator riesce a togliere l’ex sith dal tavolo!

VITTORIA 100-32 e TOP4!!!


Le semifinali si preannunciano bellissime: siamo rimasti 4 giocatori italiani di 4 squadre differenti, sicuramente fra le più rappresentative del panorama italiano di astronavine! Carlo Tozzi e Marco Turchiano daranno vita all’ennesima sfida SpaceDucks vs Ludic, mentre io difenderò i colori NES contro il Presidente Terminiello dei ValLudici!!

La top4!


TOP4 contro Stefano Terminiello:

“Quickdraw” (31)
TIE/sf Fighter (29), Trick Shot (0), Fire-Control System (2), Special Ops Training (0)
“Omega Leader” (24)
TIE/fo Fighter (21), A Score to Settle (0), Comm Relay (3)
Nu Squadron Pilot (22)
Alpha-class Star Wing (18), Harpoon Missiles (4), Long-Range Scanners (0)
Nu Squadron Pilot (22)
Alpha-class Star Wing (18), Harpoon Missiles (4), Long-Range Scanners (0)
Total Points: 99

La lista di Stefano è molto bella e ha inoltre il pregio non indifferente di essere una lista “nuova”, ancora mai vista sui mat: il buon Zanco la ribbattezza subito “La Terminiello”! Stefano ha inoltre appena vinto una partita incredibile contro il campione in carica Tom Reed e la sua Ghost-Fenn, di cui ho visto gli emozionanti turni finali, con l’ultima Gunboat sopravvissuta di Stefano in fuga con una vita attraverso un asteroide dallo Shuttle avversario pilotato da Zeb!

Stefano che si coccola il dado che ha fatto focus sull’asteroide all’ultimo turno contro Tom Reed. 😀

Il match-up per me è chiaro: devo assolutamente togliere Quickdraw dal mat prima possibile. Le sue Alpha-class hanno sicuramente una potenza di fuoco notevole visto il reload degli Harpoon, ma per scaricarmi addosso una seconda salva di missili hanno bisogno di qualche turno di preparazione, turni che mi consentirebbero di girarmi. Se invece Quickdraw riesce a inserirsi alle mie spalle significa ricevere 4 dadi a turno con target lock ed eventualmente focus senza possibilità di ribattere. Non dimentico poi Omega Leader, che in end-game è sempre una pessima gatta da pelare, ma purtroppo in questo caso sono costretto a lasciarlo per ultimo nella target priority, vista la pericolosità delle altre navi.
Stefano dispone le sue navi ben separate in modo da poter controllare al meglio la distanza di ingaggio (fondamentale con i missili!) e infilare Quick e Omega ai due lati della mia formazione. Io decido di partire cauto tenendomi, con una serie di bank e turn, sul mio lato di schieramento, in modo da difendere i fianchi, impedire alle navi avversarie di prendermi alle spalle e non essere costretto ad ingaggiare tra gli asteroidi. Nel turno decisivo decido invece di accelerare, con l’obiettivo di arrivare forse a range 1 con Lowhhrick (che sarà il suo bersaglio primario, visto il posizionamento dei target con i Long-Range Scanners) dalla sua Gunboat più vicina e soprattutto portare le mie navi più vicine possibile a Quickdraw. In particolare è per me fondamentale, se non abbatterlo, quantomeno stressarlo per impedirgli una comoda Segnor il turno seguente.
Le cose per me filano nella maniera migliore possibile: Lowhhrick è a range 1 da una Alpha-class e a range 2 dietro un detrito rispetto ad Omega Leader, e soprattutto Quickdraw si trova a range 1 da due delle mie Auzituck. I dadi d’attacco sono ottimi da entrambe le parti, a differenza dei dadi verdi, ma il mio Lowhhrick ha 9 vite complessive e rimane a 2 scafi, mentre il suo Quickdraw esplode malissimo!
Da qui la partita è in discesa, tanto più che la Gunboat che ha tirato gli Harpoon è costretta ora a ripiegare… ma si ritrova il turno successivo a range 1 da due wookiee (e rimane a 2 scafi)! Lowhhrick invece, già stressato per un critico, opta per la fuga attraverso un detrito: doppio stress, ma nessuno sparo subito almeno per un paio di turni!
Nei turni successivi la Gunboat ferita cade, Lowhhrick scappa destressandosi, Omega Leader si libera degli stress e si avvicina alle mie navi alle spalle, mentre l’altra Gunboat scarica il suo Harpoon su uno dei Liberator. Omega riesce finalmente ad acciuffare Lowhhrick, abbattendolo a range 1 (ma prendendosi un danno a causa della condizione Arpionato precedentemente assegnata al wookiee). Il turno successivo però Omega si trova a range 1 da un incazzato Liberator, che spara ancora una volta fortissimo e lo abbatte.

“Che forte Descooo!!!” cit. Zanco xD

La situazione è questa: un Liberator con 3 scafi rimasti (poiché si preso un altro Harpoon dalla Gunboat sopravvissuta) e l’altro intonso ma lontano dall’azione contro l’Alpha-class con 4 scafi e 1 scudo. Il turno successivo è l’ultimo della partita: il wookiee ferito e l’Alpha si affrontano a range 1, l’Auzituck spara fortissimo e la Gunboat sceglie di rimanere a 1 vita non spendendo il focus, uccide il wookiee che però, Arpionato, fa esplodere pure la nave imperiale!
(scena epica che avviene con un sottofondo altrettanto epico di esclamazioni diciamo… ”pacate”… da parte di Carlo sul tavolo a fianco xD)

VITTORIA 100-67 e FINALE!!!!!

Questa partita è visibile a questo link.


FINALE contro MARCO TURCHIANO:

Lowhhrick (33)
Auzituck Gunship (28), Draw Their Fire (1), Rey (2), Tactician (2)
Fenn Rau (26)
Sheathipede-class Shuttle (20), Veteran Instincts (1), Tactician (2), M9-G8 (3)
Jess Pava (27)
T-70 X-wing (25), R2-D6 (1), Selflessness (1), Integrated Astromech (0)
Captain Rex (14)
TIE Fighter (14)
Total Points: 100

La lista di Marco è molto molto bella, una Fenntastic 4 con una piccola ma fondamentale modifica: via FAA e dentro M9-G8 su Fenn Rau (al costo di togliere Pattern Analyzer da Pava). Il nuovo droide consente a Marco di massimizzare l’offensiva di Lowhhrick (che può dunque sparare con i focus di Rey e 1 reroll anche facendo l’azione di rinforzo) ma soprattutto di ridurre se necessario l’offensiva della principale bocca di fuoco avversaria! In particolare contro un Ghost che fa 4 attacchi di TLT a turno, il reroll di un hit su ciascuno degli attacchi è ciò che consente alla lista di giocarsela!
Anche noi NES avevamo considerato la Fenntastic 4 tra le liste da portare, tuttavia non avendo pensato a M9-G8 tutti i testing contro il Ghost erano andati male e la lista era stata infine scartata. Invece quando prima di iniziare la svizzera ho visto la lista di Marco, ho subito detto a PV e Mirco, che mi saranno testimoni: “Cazzo, vince Marco.”
(Altra piccola modifica rispetto alla Fenntastic 4 giocata in passato da Kall e Mirco è lo switch tra Draw Their Fire e Selflessness tra Pava e Lowhhrick, che ha i suoi vantaggi e svantaggi, anche se anche a me piace di più l’altra versione.)
Le partite contro la Fenntastic 4 erano peraltro state le più dure per i miei wookiee nelle giornate di testing, a causa della solidità della lista e della componente di controllo data dai due Tattici a PS alta, deleteri per i miei Expertise! Diciamo pure che avrei preferito incontrare praticamente qualunque altra lista in una finale!!

Fatta questa premessa, ho dunque deciso di mangiarmi subito una banana come insegnano i maestri del “pianto tattico”. xD

Mi preparo a perdere. “Non posso vincere”, lo dico anche al microfono nel pre-partita.

A differenza di quanto fatto contro l’insalata ribelle di Alessandro, in questo caso il mio obiettivo deve essere Lowhhrick: so bene quanto possa essere resistente la Fenntastic 4 se Lowhhrick non cade rapidamente e fa azione di rinforzo potenzialmente per tutte le navi della lista, tanto più senza l’apporto di tutti i miei Expertise e una volta entrato in azione Rex (senza considerare poi il Selflessness su Pava!). Il rischio chiaramente è sempre quello di farsi superare con una Koio dalla letale Pava! Decido dunque di prenderla con calma e costeggiare il bordo tavolo: il primo ingaggio dovrò cercare di farlo con le spalle coperte, magari bloccando la koio di Pava e/o Rex, e sfruttare la maggiore potenza di fuoco a corto raggio!
La prima mezz’ora di gioco infatti vede entrambe le liste proseguire nella loro lenta marcia a suon di 1 dritte, con il Lowhhrick di Marco che accumula focus su Rey. Marco scherza e ricorda che se continua così finiremo al final salvo, nonostante i 120 minuti di finale, ma preferisco giocarmi la partita 9 dadi contro 10 che approcciare nella maniera sbagliata e buttare via tutto!

Nel momento in cui lui decide di girare verso il centro del campo con una serie di 2-turn, anch’io decido di cambiare manovre: mando Lowhhrick in avanti, in modo da consentire ai due Liberator di fare delle bank senza finire fuori dal campo, bumpando su di lui. In questo modo guadagno ancora un po’ di tempo e soprattutto mi aggiusto in modo da riuscire, con due turn nei turni successivi, a posizionarmi frontalmente alle navi di Marco in arrivo, con il bordo del mat proprio alle mie spalle.

Con calma.

Il primo turno di fuoco vede impegnati solo Pava, Rex e il mio Lowhhrick: perdo due scudi senza fare danni in risposta, mentre Rex assegna la sua condizione al wookiee. I turni successivi tuttavia sono quelli decisivi: le navi di Marco arrivano velocemente a range 1-2 dalle mie e i suoi Fenn e Lowhhrick stressano i miei Liberator, che spareranno dunque senza Expertise. Vista anche la condizione, decido di sparare con Lowhhrick su Rex e Marco è costretto ad usare tutti i suoi segnalini ed anche il rinforzo di Lowhhrick per non fargli prendere danni: è quello che volevo, in questo modo i miei Liberator possono decidere di sparare su un Lowhhrick senza difese e soprattutto di doppio stressarlo grazie ai Tattici. I due Lowhhrick si ritrovano a fine turno senza scudi e con 5 scafi, mentre tutte le altre navi sono incolumi.

Il primo ingaggio

Ora è il momento di vedere se la tattica ha funzionato: i miei Liberator bumpano con delle 1-dritte de-stressandosi e con l’obiettivo di bloccare la 3-Koiogran di Rex (la 4 sarebbe finita fuori dal mat), mentre Lowhhrick procede a fianco di quello avversario. Purtroppo non ho modo di bloccare la Koiogan di Pava, che si posiziona infatti alle spalle del mio Lowhhrick, tuttavia la Koio di Rex per un pelo non ci sta (in una situazione dubbia con basette che si sfioravano e dopo lo spostamento fortuito di una nave da parte di Marco causa emozione del momento e affollamento di 7 navi nello spazio di 10cm, su suggerimento del judge abbiamo affidato la decisione al dado), quindi almeno per un paio di turni potrò tirare dadi rossi senza dovermi preoccupare della sua condizione!

Bump ovunque!

Fenn riesce ancora una volta a stressare uno dei miei Liberator, tuttavia nei prossimi turni dovrei essere al sicuro dai Tattici di Marco visto che ormai tutte le navi saranno a range 1!
Il turno di fuoco in particolare mi è decisamente favorevole: gli wookiee, approfittando del range 1 e complici ottimi dadi rossi, fanno malissimo alle navi di Marco, con Fenn che prende due danni, Lowhhrick che rimane a due scafi con la bellezza di tre critici (Weapons Failure, Stunned Pilot e Damaged Sensor Array), complice l’utilizzo di Draw Their Fire, e uno stress e Pava costretta a bruciare Selflessness e due scudi per mantenere Lowhhrick sul campo di gioco! Il mio Lowhhrick invece subisce solamente un danno da Fenn, con Pava che riesce a fare solamente due hit a range 1, parate da rinforzo + risultato evade.

Il turno successivo il Lowhhrick di Marco, costretto a girare per non prendere danni da eventuali bump a causa del critico e senza rinforzo causa stress, cade per mano del suo alter ego; i miei Liberator restano fermi con dei bump e sono liberi invece di fare fuoco a range 1 su Fenn, che non sopravvive agli 8 dadi rossi con Expertise.

“Che forte Desco, cazzooo!!!” cit. Zanco dopo un mio crit
su un re-roll forzato di un crit da parte dell’M9-G8 di Marco xD

(grazie PV per il video xD xD)

Il mio Lowhhrick invece, subendo fuoco solo da Pava, è ancora vivo grazie a rinforzo + C-3PO.

Da qui la partita è in discesa, i due pericolosi Tattici di Marco sono stati rimossi e Pava come unica vera bocca di fuoco fa quel che può ma alla fine cade. Solo contro tre wookiee, anche Rex alla fine si arrende… VITTORIA!!!!!!!!!!!

(partita visibile nella playlist di questo sito o direttamente a questo link)

 

VITTORIAAA!!!

Incredibile, si vola a Minneapolis al Mondialeee!!!

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato, al team AsmoPlay guidato da Lorenzo Fanelli per l’organizzazione e al team dei judge guidato da Piffo, che come sempre si rendono disponibili a non giocare per farci divertire!!

Grazie infine ai miei compagni di team per il supporto durante tutto il day 2, in particolar modo nelle ultime due partite, e per i festeggiamenti dopo la finale!!!

[Trovate tutti i risultati e classifiche finali su X-Wing Juggler]

[I video della top  sono tutti disponibili sul canale YouTube dei DefconAces]

Tornati a casa si uniscono ai festeggiamenti anche altri membri del team rimasti a Trieste, tra cui Adriano che ci ricorda come il merito della vittoria sia in gran parte suo (come detto all’inizio del report)! xD

FORZA NES!!!

Il brindisi!

Foto in divisa

I fantastici premi!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.